Articolo pubblicato sulla GAZZETTA DI PARMA del 03-06-2009